Chi bazzica nel settore del fai da te ha di certo sentito parlare di pinza amperometrica. Tuttavia, è utile capire di cosa si tratta, in modo tale da fugare ogni dubbio.

Offerta
Offerta

Pinza amperometrica: cos’è?

La prima cosa che si deve sottolineare quando si parla di pinze amperometriche è cosa sono nello specifico. Definiamo, quindi, pinza amperometrica uno strumento di misura che serve, come si può intuire, a rilevare correnti su quelle parti di un impianto che non è possibile mettere fuori servizio.

Viene, quindi, spontaneo chiedersi quale sia la differenza tra una pinza di questo genere e i comuni amperometri classici. Cerchiamo di rispondere nel modo più semplice: questi ultimi, ossia gli amperometri classici, devono essere inseriti in serie al circuito se si desidera fare una misurazione. Cosa significa? Che si deve interrompere la linea, inserire lo strumento nel circuito e poi ripristinare il tutto con l’amperometro inserito.

Tuttavia, ciò non è sempre possibile, perché potrebbe creare dei danni all’utilizzatore e, pertanto, il tutto è da fare con la massima cautela. Cosa si fa quindi? Si utilizza la pinza amperometrica che permette di andare a misurare le correnti senza necessità di interrompere le correnti per poi riattivarle. Questa tipologia di pinza può semplicemente essere agganciata attorno al conduttore e va, così, a rilevare l’intensità di campo elettromagnetico che si è formata attorno al cavo stesso. Molto più semplice, quindi, oltre che meno pericoloso.

Pinza amperometrica: come sono fatte?

Iniziamo con il dire che le pinze amperometriche da preferire sono, naturalmente, quelle portatili, che sono dotate di alimentazione propria e che sono compatte, maneggevoli e semplici da utilizzare. Proprio per questo motivo, vengono utilizzate al fine di andare a misurare correnti di grande intensità. Queste pinze amperometriche portatili hanno delle caratteristiche precise: solitamente, quindi, hanno o la forma di pinze o quella di anelli apribili, al cui interno si colloca il filo in esame, il tutto, come detto, senza bisogno di andare a interrompere il circuito, manovra assai rischiosa e da evitare.

Una pinza amperometrica è realizzata in materiale ferromagnetico, in modo tale da andare a creare un circuito capace di concentrare il flusso magnetico. Nella pinza, o meglio nel dispositivo, si trova una bobina che, quando viene avvolta sul circuito magnetico, va a generare ai suoi capi una tensione. Questa tensione è misurabile attraverso un utile strumento integrato.

Come usare una pinza amperometrica

In parole povere, si vuole dire che il sistema funge da trasformatore di corrente e, pertanto, può essere utilizzato per misurare una corrente alternata.

Inoltre, esistono esecuzioni fisse da pannello: in questo specifico caso, il trasformatore di corrente viene posto sul cavo e lo strumento indicatore viene fissato sul pannello frontale del quadro elettrico.

Nel caso in cui ci si ritrovi a dover misurare correnti continue, si possono utilizzare le chiavi amperometriche più sofisticate che, in buona sostanza, sono quelle che sfruttano il cosiddetto effetto Hall, che permette di misurare proprio quelle correnti non variabili nel tempo grazie a un apposito sensore. In questo caso si parla di pinze amperometriche a corrente continua.

Se si devono andare a effettuare analisi e misure accurate della corrente circolante in un circuito elettronico in progetto o in manutenzione, allora si devono utilizzare dei veri e propri sistemi. Una pinza Hall viene accoppiata al proprio amplificatore e il segnale di quest’ultimo viene trasferito a un oscilloscopio. Si misura, così, il campo di frequenza che, è bene sottolinearlo, può spaziare dalla corrente continua andando finanche a superare i 100 megahertz.

Pinze amperometriche: prezzi e offerte

Come sempre, quando si parla di un utensile ci si domanda anche quali saranno i prezzi di vendita dello stesso. Noi consigliamo di acquistare le pinze amperometriche su Amazon, in modo tale da godere del maggior rapporto qualità/prezzo possibile. Si tratta, infatti, di un e-commerce capace di offrire i migliori prezzi possibili sul mercato, permettendo, inoltre, di riceverli a casa propria in brevissimo tempo, con corriere e, se abbonati ad Amazon Prime, senza ulteriori spese di spedizione ove previste.

Offerta
Offerta
Offerta
Offerta
Offerta
Offerta

Per quel che concerne in prezzi pinze amperometriche, segnaliamo diverse ottime soluzioni.

Di certo le migliori sul mercato sono le pinze amperometriche HT e le pinze amperometriche Fluke. Segnaliamo, quindi, il modello HT4010 di HT ITALIA, una pinza digitale molto valida, venduta a soli 99 euro. 

Per il brand Fluke, invece, segnaliamo la presenza su Amazon del modello Fluke 325, pinza amperometrica professionale veduta a soli 191 euro.



Cosa ne pensi?

Hai delle domande su questo prodotto? Hai provato questo prodotto e vuoi esprimere la tua opinione? Questo è il posto giusto. Lascia un commento ora